Breve storia triste #1

images

Titolo: Breve storia triste.

Protagonisti: Io, la mia Smart, la sua batteria.

Ambientazione: Grottaglie, lunedì mattina.

Svolgimento: Esco di casa in tutta fretta con la promessa di rientrare il prima possibile. Lascio Lola in casa che dorme beata sul tappeto, avvolta nel pile azzurro – il suo preferito – e la verdura sul gas, acceso! Arrivo al supermercato come una scheggia, parcheggio di fronte, entro. Dopo venti secondi al massimo sono già alla cassa. “Che culo” penso rientrando in macchina e avviando il motore, “ho fatto prima del solito”, gongolo.
Ma la macchina non parte. Ci riprovo, fallendo. Tiro fuori la chiave dal cruscotto, faccio un respiro profondo, la reinserisco ma nulla, non vuole partire. Andata, morta. Il sorriso si è spento, l’espressione sul mio volto è quella di un’invasata. Non mi sono nemmeno pettinata, ho infilato un cappello in testa a coprire il mio cespuglio e un paio di occhiali scuri per nascondere le occhiaie. Non potevo mica immaginare che la batteria si sarebbe scaricata lasciandomi sul più bello!

Conclusioni: oggi è meglio starmi alla larga. Anche io e me, ci prendiamo una pausa di riflessione.

Fine

©Maddalena Costa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...