Interviste

Meraviglia e spettinato

download (4)Primo agosto. Sono le tre del pomeriggio. Raggiungo il centro storico  e parcheggio a una cinquantina di metri dalla mia destinazione.

Quando arrivo Francesco ha occupato il tavolo posizionato a ridosso dell’entrata laterale del suo bar e mi aspetta fumandosi una sigaretta.

Ha il solito sorriso rassicurante e la sua voce è cortese e modulata.

Mi siedo di fronte a lui, tiro fuori il registratore e parto spedita:

“Parlami di te.”

“Sono Francesco Petrosino, nato a grottaglie il 7 marzo del 1978. Sono un omosessuale.”

Ha uno sguardo confortante e mi guarda dritto negli occhi.

Continue reading “Meraviglia e spettinato”

Aperotique, Press&Media

Aperotique, step number one

aperotiqueBacco, Venere e Lussuria stanno per incontrarsi in Puglia. Domenica 27 Aprile presso il Bar Aurora in Corso Roma a Massafra a partire dalle ore 19, si terrà lo “Step One” di Aperotique, l’aperitivo erotico. Un incontro disteso e sociale per sdoganare temi scottanti e controversi legati alla sfera sessuale. Aperotique nasce da un’idea della psicosessuologa Antonella Palmitesta e della scrittrice erotica Maddalena Costa, che metteranno a disposizione la proprie competenze per tessere dibattiti interattivi con il pubblico presente entrando nel vivo dei temi proposti, attraverso esperienze personali e testimonianze dirette. Continue reading “Aperotique, step number one”

Introspezioni, Intrusioni Pubbliche

Comizi d’amore

934610_10201014377074988_1226024749_nL’appuntamento è per le dodici. Faccio le scale prendendomela comoda, sono in anticipo. Al citofono mi risponde una voce di donna, alla porta invece mi accoglie un giovane alto e magro, capelli riccioluti, faccia pulita.

< Buongiorno signora. Mi dica >

< Sono Maddalena Costa. Ho un appuntamento con Franz Lenti > gli rispondo mentre gli stringo la mano.

Mi sorride e mi invita ad accomodarmi nella sala attigua, un luminoso ed ampio quadrato con affaccio sul retro.

Resto in piedi, per potermi guardare intorno. Dalla finestra entrano gli odori tipici della nostra terra quando il sole è alto nel cielo ed è già “menza dia”. Odori di cibo che tuffa nell’olio e frigge, sprigionando prepotenti fumi odorosi che arrivano al naso e dal naso passano nello stomaco. E lo stomaco brontola.

Il giovane torna due minuti più tardi per avvisarmi che Franz Lenti sta arrivando.

Il direttore giunge dopo dieci minuti. Continue reading “Comizi d’amore”

Introspezioni, Intrusioni Private

Troia inside

Immagine“Poi si lamentano se qualcuno le violenta”

Quella frase mi colpì come un pugno nello stomaco.
Mi tirai un pizzicotto sull’avanbraccio, perchè quel dolore lancinante mi distraesse dalla voglia improvvisa di far volare in aria le posate. Le avrei lanciate una ad una. Prima il cucchiaio, poi la forchetta e per ultimo il coltello, senza trascurare bicchiere e bottiglia.
Ero a pranzo dalla cugina di una mia amica. In TV trasmettevano uno di quei reality pomeridiani affollati da belle donne bardate in succinte vesti. Si parlava di indumenti e della presunta sconvenienza di certi abbigliamenti. Poi si scivolò pericolosamente nel più insidioso degli argomenti: la violenza sulle donne. Continue reading “Troia inside”
eXtrogeNia

Marzo 1988

10257125_248938638623901_5756467907372588636_n

Eravamo adolescenti. Lei aveva qualche anno meno di me, un corpo esile e un sorriso sfuggente. Passavamo i pomeriggi a studiare e a sera ci incontravamo sotto l’albero di ulivo di fronte alle nostre case. Avevo capito che le piacevo ma non mi chiesi perché lei piacesse a me. Nonostante fossi una donna anche io,  mi sembrava naturale provare desiderio per le sue giovani carni e per quei bottoncini che spuntavano come piccole olive sotto la camicetta, sui suoi seni acerbi. Credo che avesse paura di me, che la turbasse la mia impudenza. Continue reading “Marzo 1988”